Home / Azienda / Staff tecnico

Dr. agr. Daniele Zanzi

 

dz@fito-consult.it


La laurea in Scienze Agrarie all'Università Cattolica di Piacenza a pieni voti con lode, che gli è valsa tra l'altro l'assegnazione del Premio Agostino Gemelli, è stata per Daniele Zanzi il trampolino di lancio in un'attività tecnica e scientifica intensissima e ricca di riconoscimenti e consensi. Ricercatore nel campo fitoiatrico prima e professionista nel campo della gestione del verde poi, si è distinto per aver saputo proporsi come trait-d'union tra il mondo accademico-divulgativo e quello tecnico-operativo, fondando nel 1982 la Fito-Consult a Varese

Membro dell'I.S.A. (International Society of Arboriculture) sin dal 1982, co-fondatore e presidente della sezione italiana, direttore di ISA Europa, membro del Board of Directors per 5 anni, Chair responsabile dello sviluppo internazionale dell’ISA per 5 anni, membro dell’Awards Committee, membro della Task Strategic Force.
Nel 1998 ricopre la carica di Presidente dell'European Arboricultural Council. Membro dell' A.S.C.A. (American Society of Consulting Arborists - associazione che raggruppa i più qualificati professionisti e consulenti di arboricoltura del mondo).

È stato consigliere dell' Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Varese sin dall’iscrizione all’albo - 1977 -  e vi ricopre la carica di Presidente fino al 2004, quando è eletto Consigliere Nazionale a Roma.

Autore di pubblicazioni scientifiche e tecniche nonché di testi tecnici e divulgativi;  apprezzato relatore in congressi, seminari, convegni nazionali ed internazionali - USA, Canada, Brasile, Australia, Regno Unito, Germania, Repubblica Ceca, Svezia, Norvegia, Danimarca, Paesi Bassi, Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera. Ha tradotto in italiano "Tree biology and tree care", "A new tree vitality" e "Modern Arboriculture" di Alex Shigo e "Stupsi" di Claus Matteck. Autore dei libri " Guida europea alla corretta  messa a dimora degli alberi" e "Alberi & Varese"


Ha organizzato e condotto numerosi seminari e workshop sulla biologia e cura degli alberi con i pionieri della "Moderna Arboricoltura", tra i quali Alex Shigo, Katrin Joos, Claus Mattheck, Francis Schwarze, Donald Marx, Lothar Wessolly, Pius Floris, Ken Palmer.

Nel 1995 è stato premiato con l'Award of Merit da parte dell'Arbor Day Foundation - Stati Uniti - per il contributo dato al progredire dell'arboricoltura in Europa ed in Italia.
Nel 2001 ha ricevuto dalla National Arborist Association (USA) il Grand Award for Excellence in Arboriculture, che premia a livello internazionale il miglior progetto e lavoro di cura e manutenzione degli alberi.
Nel 2002 diventa Socio Onorario della Forestry Contracting Association - FCA - la prestigiosa e nota associazione britannica che riunisce i tecnici forestali ed arboricoli inglesi. Il Board of Directors dell'Associazione ha voluto riconoscere al dott. Daniele Zanzi l'impegno profuso nello sviluppo e nel progresso dell'arboricoltura europea.
Nel 2003 ha fondato il Modern Arboriculture Institute - M.A.I., istituto privato per la ricerca, lo studio e la divulgazione della moderna arboricoltura e nel 2004 ha fondato ArborMaster Training Italia, programma internazionale formativo per arboricoltori climbers.
Nel 2007 è accettato come socio effettivo dell’AIAPP – Associazione Italiana Architettura del Paesaggio.
Dal 2008 copre la carica di Presiede della Commissione del paesaggio del Comune di Varese.
Nello stesso anno è nominato Socio onorario della International Dendrology Society.
Dal 2009 è stato accettato come membro effettivo della Linnean Society of London , la più antica associazione internazionale di studiosi delle Scienze Naturali.
Dal 2009 è Amministratore delegato della Fondazione "La Casa del Sole " – Barasso VA con l’annesso Centro per l’educazione ambientale e Parco della Moderna Arboricoltura "Alex Shigo".
Nel 2010 ha partecipato al Chelsea Flower Show di Londra, dove ha esposto il giardino "Luci e colori delle Alpi" , premiato con la medaglia di bronzo, e ricevendo complimenti anche di S.M. la Regina Elisabetta II. 
Nel 2010 ha ricevuto il prestigioso premio "Lumen Claro" assegnato annualmente dal Distretto 180 Lions ai varesini che hanno dato lustro alla città di Varese, quale riconoscimento del suo amore per la Città Giardino.
Nel 2013 il Rotary Club Varese gli ha assegnato il premio "Professionista dell'anno"

Ha quattro passioni: la famiglia, gli alberi, il Varese calcio e correre maratone.